Ruolo del Rigetto Sub-Clinico sulla graft survival nel trapianto di rene:

Durante il primo periodo post trapianto di rene, nei centri dove è standardizzato l’uso della biopsia protocollare, è frequente il riscontro istologico di rigetto acuto subclinico, che sembra essere uno dei fattori coinvolti nell’outcome del trapianto. I benefici a lungo termine del trattamento dei rigetti subclinici sono però ancora controversi.

Analizzando retrospettivamente le biopsie protocollari effettuate su 174 soggetti sottoposti a trapianto renale dal 1995 al 2013 presso il nostro centro trapianti abbiamo evidenziato che le biopsia protocollari precoci possono essere uno strumento utile per individuare i rigetti subclinici e che il trattamento con basse dosi di steroidi potrebbe essere una strategia appropriata per migliorare la sopravvivenza del trapianto di rene.