Effetti antitumorali dei polifenoli contenuti nell’olio extravergine di oliva in modelli in vitro di carcinoma tiroideo

L’olio di oliva è un componente della dieta mediterranea i cui benefici effetti anti-aterogeni, anti-infiammatori e anti-ossidanti sono stati già ampiamente descritti in letteratura.

È inoltre ben noto che la frazione polifenolica dell'olio extravergine d’oliva ha effetti antitumorali grazie alla sua capacità di inibire la proliferazione cellulare e promuovere l'apoptosi in diverse linee cellulari tumorali. I principali componenti della frazione polifenolica dell’olio extravergine d’oliva, particolarmente noti per le loro proprietà antitumorali, sono il glucoside-oleuropeina, l’idrossitirosolo e il tirosolo.

In questo studio noi abbiamo testato l'attività antitumorale dell’idrossitirosolo (HT) in linee cellulari di carcinoma papillare (TPC-1, FB-2), follicolare (WRO) e anaplastico (ARO) della tiroide. I risultati ottenuto fino ad oggi hanno dimostrato che nei nostri sistemi cellulari, l’HT esercita un effetto anti-proliferativo attraverso la modulazione delle principali proteine coinvolte nella regolazione del ciclo cellulare. Inoltre abbiamo osservato che l’HT innesca eventi apoptotici e inibisce il processo di transizione epitelio-mesechimale.